Bisceglie, martedì 16 gennaio 2018
HOME PAGE
MAPPA SITO
CONTATTI
MAILING LIST
CITTA E INFORMAZIONE
SCHEDA CITTA'
STORIA DI BISCEGLIE
INSEDIAMENTI PREISTORICI
INSEDIAMENTI STORICI
I TRE SANTI DI BISCEGLIE
TRASPORTI E VIABILITA'
APPUNTAMENTI A BISCEGLIE
BISCEGLIE INFORMA
MARE E SPIAGGE
CONFCOMMERCIO NUOVO!
ATTIVITA' COMMERCIALI
GASTRONOMIA
TURISMO E ITINERARI
RAGGIUNGERE BISCEGLIE
DORMIRE E MANGIARE
INFO MUSEI
SCHEDE TURISTICHE
I DOLMEN
I PALAZZI STORICI
LE GROTTE
LE CHIESE
I CASALI
IL PORTO
MARE E SPIAGGE
FOLKLORE
GALLERIA MULTIMEDIALE
GALLERIA FOTOGRAFICA
PANORAMI 360°
WEB TELEVISION
COMMUNITY DI BISCEGLIE
LA VOCE DEL CITTADINO
CARTOLINE ELETTRONICHE
SFONDI PER DESKTOP
ANNUNCI COMPRO - VENDO
SHOPPING E VETRINE
VETRINE COMMERCIALI
TUTTE LE VETRINE ONLINE
LA TUA AZIENDA
 
""
BISCEGLIE INFORMA
SPAZIO ALL'INFORMAZIONE DI SERVIZIO, TURISTICA E CULTURALE A BISCEGLIE
22/01/2005
"Lo sviluppo della Puglia nel corridoio dei Balcani"

Enti territoriali e relazioni internazionali
Un convegno a Bisceglie presso l'Auditorium di Santa Croce.
STAMPA ARTICOLO
COMMENTA SUL FORUM
SPEDISCI ARTICOLO

Domenica 23 gennaio alle ore 18,30 presso l’Auditorium SantaCroce (via Frisari, 1) di Bisceglie si terrà la conferenza “Lo Sviluppo della Puglia nel Corridoio dei Balcani. Enti territoriali e relazioni internazionali”.

La conferenza è stata organizzata da Vincenzo Sciascia, presidente dell’Associazione culturale “Medium Dies”, con il patrocinio del Comune di Bisceglie. Al saluto del Sindaco, avv. Francesco Napoletano, seguiranno le relazioni di eminenti docenti universitari: sulle relazioni transadriatiche discuteranno il prof. Franco Botta e il prof. Michele Capriati, docenti di Politica Economica presso l’Università di Bari; sul ruolo degli Enti territoriali pugliesi parleranno il prof. Francesco Boccia, docente di Economia Pubblica presso l’Università “Liuc” di Castellanza, e il prof. Salvatore Distaso, docente di Demografia  presso l’Università di Bari. 

Indubbiamente l’Amministrazione Comunale di Bisceglie e le associazioni della città intendono adoperarsi per una fattiva crescita culturale della comunità in relazione alle problematiche inerenti al confronto culturale e alle prospettive di sviluppo economico che si sono aperte in Europa già quindici anni addietro con la Caduta del Muro di Berlino e con la partecipazione dei Paesi dell’Est europeo al processo di reale integrazione comunitaria e di futura formazione degli Stati Uniti d’Europa.
Inoltre, l’integrazione con l’Europa sud-orientale da parte del nostro Paese è una sfida importante che l’Italia (e soprattutto le regioni adriatiche e ancora in primis la Puglia, estremo lembo verso l’oriente) deve essere in grado di realizzare con intelligenza, mettendo in sinergia le Istituzioni statali, quelle amministrative locali, quelle universitarie, le imprese e il mondo dei “lavori”.

L’Italia per sua fortuna ha una collocazione geografica strategica per le relazioni verso l’est europeo, l’occidente asiatico e l’Africa settentrionale; la stessa Puglia ha la possibilità di ritrovare “vocazioni relazionali amicali, economiche e culturali” che sono state bloccate da cinquant’anni di Comunismo nei Paesi dell’altra sponda dell’Adriatico; lo stesso Meridione può rivivere una “nuova” centralità mediterranea dopo la secolare crisi seguita alle scoperte transoceaniche; il “Corridoio VIII”, questo asse di comunicazione che collega il Mar Adriatico al Mar Nero attraverso l’Albania la Macedonia e la Bulgaria, va dotato di infrastrutture moderne, che diventano il volano imprescindibile di uno sviluppo necessariamente duraturo.
Un dato è certo: nell’ultimo decennio sono aumentati a dismisura i flussi economici europei verso Oriente; le stesse imprese italiane hanno “delocalizzato” la loro produzione investendo capitali nei paesi balcanici.

Un futuro di sviluppo degli scambi economici non può prescindere da un ritorno alla vera Amicizia, alla Solidarietà, al consolidamento della Pace nei Balcani e nel Vicino Oriente; un futuro di sviluppo non può avvenire senza la condivisione di regole e la costruzione di istituzioni comuni. “I vicini ci sono, sono tornati, sta a noi insieme a loro saper costruire una casa comune”, sostiene con una brillante immagine il prof. Gianfranco Viesti.

NOTIZA PRESENTE SU: bisceglie- FONTE: redazione bisceglie
ALTRI ARTICOLI SU BISCEGLIE.NET DA TUTTI I CANALI TEMATICI
"Dalla macro alla microcrimimalità: il reclutamento giovanile"
bisceglie | 07/04/2005
Il Presidente Francesco Occhiogrosso al Convegno sulle mafie
Bisceglie.net: in arrivo il nuovo portale
bisceglie | 07/04/2005
A breve una nuova veste grafica e nuovi contenuti
Nichi Vendola nuovo Governatore di Puglia
bisceglie | 05/04/2005
I dati della prefettura confermano: vince con il 49.9% dei voti
Bonsai Aid Aids la raccolta fondi dell'Anlaids
bisceglie | 22/03/2005
Il 25, 26 e 27 marzo 2005
WWF: "Pedalando nel Blu dei rifiuti"
bisceglie | 22/03/2005
Un comunicato del "Gruppo Attivo" di Bisceglie
Agenda eventi Pasqua e settimana Santa a Bisceglie
bisceglie | 22/03/2005
Programma sino al 27 marzo 2005
Sabato il Ministro Gasparri in Puglia
bisceglie | 11/03/2005
Alle ore 19.00 a Barletta con Sergio Silvestris
Importante successo del “Dolmen Team Culinary”
bisceglie | 02/03/2005
La squadra biscegliese conquista una nuova medaglia d'oro
Progetto "educazione alla legalità"
bisceglie | 26/02/2005
Primo incontro il 28 febbraio 2005
“Il Manifesto Tarocco prima di tutto”
bisceglie | 26/02/2005
Sergio Silvestris lancia un bizzarro concorso sulla propaganda elettorale
SEGNALAZIONI BISCEGLIE INFORMA :
VIA MAIL A: PRESS@BISCEGLIE.NET
VIA FAX AL NUMERO 0883.491616
INFORMAZIONI CORRELATE:
AGENDA APPUNTAMENTI E MANIFESTAZIONI A BISCEGLIE